Le iniziative di Arval

Il progetto “Sulla Strada Giusta” di Arval nasce come evoluzione naturale di una lunga serie di iniziative di formazione e sensibilizzazione che l’azienda, da anni, dedica ai suoi clienti, ai suoi dipendenti e a tutte le persone interessate. Dalla volontà di diffondere una cultura della sicurezza stradale, ad esempio, Arval ha ideato l’Arval Safe Way, un’iniziativa di formazione e sensibilizzazione sul tema della guida responsabile che si rivolge a tutti i conducenti di veicoli per renderli consapevoli delle situazioni di rischio che si possono presentare in strada e che difficilmente possono essere affrontate senza un’adeguata preparazione, sia teorica che pratica.

Arval Safe Way  si compone di 4 strumenti utili per intervenire direttamente sulla sicurezza stradale, prevenire e gestire situazioni di pericolo, ridurre i consumi di carburante e l’impatto ambientale dello stile di guida. Arval Safe Way coinvolge direttamente i conducenti in corsi di guida sicura mirate a diffondere messaggi di attenzione, responsabilità e consapevolezza, necessari per affrontare ogni tipo di situazione in strada, soprattutto quelle di pericolo ed emergenza. La prevenzione degli incidenti, dunque, è per Arval uno dei punti cardine della sicurezza. La raccolta fondi collegata al nuovo progetto “Sulla strada giusta” e dedicata al lavoro del Meyer è solo l’ultimo ma fondamentale tassello di un percorso sulla sicurezza e sulla salute che, per Arval, è partito da lontano.

Le iniziative dell’Ospedale Pediatrico Meyer

L’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze ha attivato corsi per la sicurezza del bambino dedicati ai privati, svolti da personale del trauma center. La frequenza è di due appuntamenti al mese e le classi sono di massimo 60 persone. Gli incontri, iniziati nel 2014, sono rivolti a tutti gli interessati – in particolare a futuri o neo genitori – e affronteranno tematiche sulla sicurezza del bambino. Durante il corso sarà possibile vedere, o provare in prima persona, come si effettuano le manovre salva-vita di disostruzione pediatrica e si affronteranno i piccoli e grandi errori più comuni nella vita quotidiana, come ad esempio quelli fatti durante la guida di un veicolo, o il mancato utilizzo del casco in bicicletta: le sviste che causano gli incidenti domestici.

I corsi sono gratuiti ma il Meyer chiede ai partecipanti di effettuare una donazione direttamente sul posto oppure direttamente on line. Per avere info sui corsi contattateci .

Per le aziende che stringono una partnership con il Meyer, la Fondazione può mette a disposizione, previa disponibilità, alcune aule per l’organizzazione di corsi tenuti dagli operatori del Trauma Center e dedicati a dipendenti aziendali.

Per info contattateci .

Accanto ai per i privati si ricorda l’importanza rivestita dalle attività formative dedicate al personale interno.

L’acquisizione della Facoltà Teologica in Via Cosimo il Vecchio rappresenta una grande sfida e una grande opportunità per l’Ospedale Pediatrico Meyer. La possibilità di fare massa critica, concentrando in un’unica sede tutte le strutture dedicate ad attività formative, secondo una concezione contemporanea di campus.

In quest’ottica, il sostegno della Fondazione Meyer al programma di simulazione pediatrica gioca un ruolo fondamentale: promuove e supporta la qualità delle cure e la sicurezza del paziente pediatrico, attraverso la formazione di tutto il personale sanitario che assiste il bambino e la sua famiglia, focalizzandosi sia sugli aspetti tecnico-professionali che sul lavoro di squadra.